Anonimo

Quali comportamenti e quale stile alimentare bisogna evitare per salvaguardare la salute dell’occhio? Quali abitudini consiglia invece di adottare?

La vista ci serve per osservare il mondo, percepirne le forme, i colori, le dimensioni, e metterci in relazione con tutto ciò che ci circonda. Per questo vedere bene, avendo e conservando una funzione visiva integra, è di fondamentale importanza per avere una BUONA QUALITÀ DI VITA.

Diventa quindi essenziale fare attenzione alla salute dei propri occhi e a tutto ciò che può aiutare a preservarla. Sembra un paradosso ma, in realtà, molti sintomi di malattie oculari passano inosservati. Questo accade perché il nostro corpo tende ad abituarsi al difetto visivo, soprattutto se progressivo.

È quindi solo grazie ad un controllo periodico, esclusivamente effettuato presso un medico oculista, che si può determinare se una persona sta sfruttando interamente le proprie capacità visive e, in caso contrario, come porre tempestivamente rimedio.

La conoscenza di eventuali malattie oculari potenzialmente responsabili di ipovisione, se non, in alcuni casi, di cecità, ed una loro precoce individuazione rappresentano le armi migliori per poterle combattere. Nel bambino in particolare è importante perché solo così si possono ottenere dei recuperi funzionali adeguati. Nell’adulto e nell’anziano la prevenzione e la cura di eventuali malattie oculari permetteranno una difesa valida e più spesso essenziale per mantenere una qualità della vita migliore.

In particolare un soggetto sano dovrebbe eseguire regolari visite oculistiche:

  • Alla nascita: per escludere malformazioni o malattie congenite
  • A 1 anno: soprattutto per quei bambini che hanno familiarità per patologie oculari importanti: strabismo, glaucoma infantile, miopia elevata,  cataratta giovanile, malattie metaboliche ereditarie, patologie del nervo ottico o retiniche ereditarie,…
  • A 3-4 anni: per valutare il corretto sviluppo morfologico e funzionale dell’apparato visivo
  • Intorno ai 6 anni: quando si comincia la scuola
  • Verso i 10-15 anni: quando iniziano a manifestarsi la maggior parte delle miopie lievi o moderate
  • Prima dell’avviamento al lavoro
  • Intorno ai 40 anni di età
  • Intorno ai 50 e 60 anni

    Il controllo deve essere IMMEDIATO e TEMPESTIVO a prescindere dall’età, in caso di: posizione anomala degli occhi (strabismo), riflesso strano dell’occhio (pupilla bianca, anomalo riflesso rosso in fotografia), intensa lacrimazione e/o secrezione, occhio rosso, capo inclinato da una parte, avvicina molto gli oggetti, se si stropiccia spesso gli occhi, se distingue i colori con incertezza, se ha un movimento involontario oscillatorio degli occhi, mal di testa, quando si vedono lampi, moschine volanti, righe storte e comunque quando vi è un calo improvviso della vista con o senza dolore. Sempre in causa di trauma cranico e facciale.

    In caso di familiarità positiva per patologie oculari è importante consultare un oculista per valutare la periodicità dei controlli.

    Altre regole importanti da seguire per preservare la nostra visione sono:

    • 1Utilizzare occhiali e lenti a contatto quando prescritte e in modo corretto. Proteggere sempre gli occhi dai raggi solari con occhiali da sole di buona qualità. Un bravo ottico optometrista può esserti di grande aiuto in questo senso.
    • Smettere di fumare
    • Svolgere regolare attività fisica
    • Evitare il sovrappeso
    • Riposare i propri occhi quando si passano troppe ore davanti ai dispositivi elettronici
    • Utilizzare adeguate protezioni oculari quando necessario
    • Seguire un'alimentazione corretta ed equilibrata: è noto come anti ossidanti, luteina, zeaxantina, acidi grassi omega 3, zinco, beta-carotene, vitamine C, D ed E abbiano proprietà benefiche per gli occhi. Di seguito una breve lista di alimenti utili per la vista:
      a. agrumi (vitamina C)
      b. verdure a foglia verde: spinaci e il cavolo riccio
      c. Frutta e verdura di colore giallo e arancione: Carote, zucca, patate dolci e meloni, peperoni gialli e arancioni, pesche.
      d. Soia e i suoi derivati
      e. Uova
      f. Pesce: salmone, tonno, trota selvatica e sardine
      g. Frutta secca - Mandorle e noci
      h. frutti di bosco
      i. broccoli
      j. the, soprattutto quelli verde, nero e di Colong
      k. L’avocado ricco di luteina
      l. Il Cioccolato fondente (almeno 70%)
      m. Il vino rosso


    Il cheratocono è una malattia non infiammatoria della cornea, che progressivamente si assottiglia e si deforma, assumendo una caratteristica forma di un cono. Le cause non sono note. Studio scientifici ipotizzano che oltre ad una predisposizione genetica, potrebbero essere coinvolti fattori...

    La visione doppia di un oggetto si definisce diplopia che si verifica quando i due occhi non lavorano contemporaneamente. Può essere provocata da diverse condizioni alcune delle quali necessitano di cure mediche urgenti. Possiamo distinguere la diplopia in: temporanea, monoculare e...



    Ottica Gazzera
    L'Ottica di Moda
    Copyright © 2016. All Rights Reserved. MGM snc sede legale in via Gasparini 4/e P. IVA 04160140168 - Tailor made by Eweb

    Notice: Undefined index: otticagazzera_cookie in /home/r40p43bk/public_html/cookies/banner.php on line 23